Diagnosi ortopedica

Per definizione la “diagnosi ortopedica” è una visita specialistica concentrata sullo stato di salute dell'apparato locomotore (ossa, articolazioni e muscoli), compromesso da fattori infiammatori o traumatici e finalizzata a trovare la strategia più rapida (manuale, farmacologica o chirurgica) per ripristinare la funzione stessa. 

 

Le patologie che si possono curare attraverso la diagnosi ortopedica sono differenti, fra le patologie più frequenti si ritrovano l’artrosi, gli esiti muscolo scheletrici di traumi, i danni nervosi periferici, i problemi al menisco, le lesioni ai legamenti del ginocchio e della cuffia dei rotatori, la sindrome del tunnel carpale, l’alluce valgo, la fascite plantare e quelle più comuni sono le artrosi, coxartrosi, gonartrosi, spalla congelata, tendiniti, lesioni muscolari, il mal di schiena, le rachialgie, artropatie in generale, artroprotesi,  la cervicalgia, la lombalgia, la dorsalgia, la lombosciatalgia, le ernie discali.

 

Il primo step per affrontare e redigere il giusto percorso clinico, nel nostro centro di fisioterapia a Parma, avviene a seguito dell’anamnesi del paziente approfondendo sul motivo della visita e sul tipo di sintomi che il paziente accusa.

 

In una seconda fase lo specialista approfondirà il problema che ha portato il paziente a sottoporsi alla visita ortopedica, indagando sulle possibili cause e sulla frequenza periodica del dolore manifestato e per poter elaborare una diagnosi misurerà i parametri che ne indichino la forza muscolare, l’ampiezza del movimento articolare, la localizzazione esatta del dolore ed infine, lo stato dei riflessi.

 

La visita ortopedica viene gestita e guidata dall’ortopedico, una figura specializzata che cura la salute dell'apparato muscolo-scheletrico (o apparato locomotore) sapendone trattare le patalogie che lo colpiscono.