Diagnostica fisioterapica

La diagnosi fisioterapica rappresenta la sintesi di anamnesi, esame clinico-funzionale e della documentazione in possesso della persona assistita, ossia l’atto preliminare necessario per svolgere le attività terapeutiche di competenza del fisioterapista.

 

L’esecuzione corretto di questo tipo di diagnosi permette ai nostri professionisti di valutare se ci sono le indicazioni per un approccio fisioterapico-riabilitativo al problema e a quali strategie di cura ricorrere.

 

Presso lo studio Elias di Parma è possibile effettuare le seguenti procedure:

L’esame posturale è un'attività clinica di diagnosi e terapia nell’ambito delle disfunzioni del sistema tonico posturale fine e prevede diverse prove.

L'analisi biometrica evidenzia le rotazioni del bacino, per indagare eventuali dismetrie o disequilibri posturali, senza esporre il paziente ad esami radianti.

L’esame ha anche l’obiettivo di fornire al paziente una consapevolezza dell’origine del suo dolore, prerogativa per l’addestramento all’autotrattamento.

La valutazione funzionale è la misurazione delle qualità fisiche implicate nel gesto atletico e il loro successivo miglioramento in fase d'allenamento.

La valutazione baroposcopica rappresenta un esame della qualità d'appoggio dei piedi al suolo, approfondendo alterazioni posturali e della deambulazione.

L’esame clinico del dolore muscolo scheletrico è necessario per localizzare: la sede, le caratteristiche, la ciclicità, l’intensità del dolore e le cause.

L'esame articolare e muscolare si esegue al momento con un paziente che presenta deficit osteoarticolari e/o muscolari conseguenti a traumi, lesioni e altro.