Rinforzo muscolare dinamometrico computerizzato

Il rinforzo muscolare è sempre evidentemente parte integrante dell'attività indispensabile per la salute fisico-psichica dell'uomo rappresentata dall'esercizio fisico.

 

E’ bene chiarire innanzitutto questo concetto: un muscolo forte non è assolutamente sinonimo di muscolo sano. Un muscolo sano è resiliente ossia con la giusta forza, resistenza ed elasticità (in ingegneria, la resilienza è la capacità di un materiale di resistere a sollecitazioni impulsive).

 

La forza espressa da un muscolo esprime la sua capacità di opporsi a una resistenza meccanica e dipende dalla massa muscolare e dal numero di fibre muscolari coinvolte nella sua contrazione (risposta neuromuscolare); quando una fibra muscolare si contrae, infatti, lo fa sempre in maniera totale. L'incremento di forza muscolare dipende dall'intensità e dal tipo di allenamento svolto ed è determinato dal grado di efficienza della relativa attività del sistema nervoso e successivamente dall'aumento di massa muscolare. La forza espressa durante un atto motorio/gesto atletico complesso è evidentemente influenzata anche dall'efficienza del sistema tonico-posturale (sistema dell'equilibrio) ossia, in modo particolare, dalla coordinazione motoria (da cui l'importanza dell'allenamento propriocettivo).

 

Il rinforzo muscolare dinamometro computerizzato è indicato soprattutto in caso di debolezza post-traumatica o debolezza post-chirurgica per il recupero della forza e del trofismo muscolare. La terapia si realizza mediante un dinamometro elettromeccanico computerizzato in grado di adattare le resistenze in base alle quote motorie del paziente, riuscendo a promuovere il movimento volontario anche in situazioni di estrema debolezza muscolare.

 

L’estrema precisione e adattabilità dello strumento lo rendono particolarmente indicato anche nel recupero delle quote motorie in caso di paralisi secondaria a lesioni del sistema nervoso periferico e centrale.